Home

Chi sono

Valentina Monaco

Sono una pedagogista e lavoro come libera professionista

Pedagogista ed educatrice professionale

Nel 2015 mi sono laureata in Scienze dell’educazione e nel 2019 ho conseguito la laurea magistrale in programmazione e gestione dei servizi educativi e formativi, qualificandomi come pedagogista. Ho frequentato ulteriori corsi di formazione: sostegno specialistico per i disturbi specifici dell’apprendimento, corso Aba, master in terapia di comunità.

Dal 2015 al 2019 ho lavorato in diversi servizi come educatrice: servizi di accoglienza, comunità di recupero, comunità genitore – bambino, educativa scolastica e territoriale. Nel 2019 ho deciso di mettermi in proprio e di lavorare come libera professionista.

Oggi mi occupo di processi educativi e di apprendimento, svolgo consulenze pedagogiche, supporto nella ricerca attiva del lavoro, creo opportunità di apprendimento esperienziale in Natura. Gli obiettivi e le funzioni del mio lavoro si riferiscono al sostenere e stimolare la Persona all’apprendimento, all’autonomia, alla consapevolezza, a sviluppare e promuovere le potenzialità del singolo, ad accrescere e raggiungere nuovi equilibri.

Corso Tutor DSA
Trattamento per distrurbi e difficoltà d’apprendimento
Istituto Galton

Corso per Tecnico ABA
Trattamento precoce dei disturbi dello spettro autistico
Istituto Walden, Roma

Pedagogista – Laurea magistrale
Gestione e programmazione dei servizi educativi e formativi
Università degli studi di Torino

Master in Terapia di Comunità
Sviluppi della Teoria e della Tecnica della Comunità Terapeutica
Comunità terapeutica Il Porto, Moncalieri

Scienze dell’Educazione
Laurea di primo Livello
Università degli studi di Torino

2019 – attualmente
Pedagogista libera professionista

2015 – 2018
Educatrice professionale socioculturale

Pedagogista

Studioso e Specialista dei processi educativi e formativi

“Il pedagogista è un testimone della verità: concorre a ricercarla, a intravederla, a coglierla, a rimanere con lo sguardo sulla realtà.

Il pedagogista parte dalla realtà e dalla relativa riflessione pedagogica ben ancorata all’essere delle persone e delle cose per progettare itinerari educativi verso un costruttivo cambiamento, verso il miglioramento della vita umana, verso ambienti comunitari accoglienti e valorizzanti, verso il bene comune, con il fine di una promozione integrale della persona e per la sua possibile e dinamica libertà responsabile creativa.

Il pedagogista stimola, attraverso l’interrogarsi collegiale, a partire da se stesso in prima persona, la comprensione della realtà, la consapevolezza del potenziale, la ricerca delle strade da prendere, l’andare al cuore e alla soluzione dei problemi e delle diatribe, l’autoeducazione.

Il pedagogista è empatico, coinvolgete, trascinante, aggregativo, mai distaccato, asettico, arrogante, supponente.

Il pedagogista è sostanzialmente un portatore di gioia. Sa trovare ed esprimere il “che bello!” di persone, relazioni, situazioni, progetti, emanando allegria, serenità, sorriso, humor, parola buona, abbraccio, un “che bello!”.

Il pedagogista ha nel suo Dna la speranza educativa, la convinzione ferma, paziente e perseverante, con gradualità e progettualità, dell’educabilità della persona sempre, in ogni condizione ed età della vita, delle immense sempre emergenti possibilità di educazione e di autoeducazione.

Il pedagogista non è un illuso e sa che i fallimenti educativi, personali, relazionali e comunitari sono dietro l’angolo, talvolta quando meno li si aspetta, ma sa che possono essere trasformati, con rinnovata progettualità, in occasioni di cambiamento costruttivo e rigenerazione individuale e collegiale, e sollecita in merito e anche preventivamente l’essere vigili e cogliere i segnali di crisi personali, relazioni e collettive.

Il pedagogista deve sapere benissimo che sull’educativo pesano, spesso in maniera determinante, gli influssi culturali, politici, legislativi, economici, sociali. 

Il pedagogista è dalla parte della vita umana, si ingegna a progettare attraverso una perennemente dinamica promozione integrale della persona per favorire il riconoscimento di ogni essere umano.

Il pedagogista è una coscienza critica della società, un innovatore delle politiche sociali e dei servizi alla persona, sollecitazione vivente a ricercare sempre il meglio.”

La consulenza pedagogica – pedagogisti in azione. L. D’Alonzo, V. Mariani, G. Zampieri, S. Maggiolini

Gli ambiti di intervento

educativo – formativo – scolastico – culturale – giudiziario – ambientale – sportivo e motorio
dell’integrazione e della cooperazione internazionale,
nonché nei servizi e nei presidi socio-sanitari limitatamente agli aspetti socio-educativi.

Definizione di ANPE (Associazione Nazionale Pedagogisti Italiani)

Servizi

Consulenza Pedagogica

Rivolto a genitori, studenti e insegnanti.

Obiettivi: affrontare cambiamenti e problematiche legate al contesto scolastico e quotidiano; analizzare strumenti e strategie educative; gestire le difficoltà; progettare le attività e i percorsi.

Potenziamenti cognitivi

Dai 6 ai 14 anni
Interventi individuali o di gruppo

Utili per: disabilità intellettiva, autismo, sindrome di down, disturbi dell’attenzione e dell’iperattività (ADHD), disturbi della condotta, disturbo oppositivo provocatorio, disturbi specifici dell’apprendimento.
Obiettivi: servono per stimolare e sviluppare competenze coinvolte nei processi di apprendimento. Aree trattate: le funzioni esecutive, la percezione visiva, il problem solving, la memoria, l’attenzione, la cognizione numerica, la comunicazione, il linguaggio, la comprensione, l’intelligenza emotiva, il ragionamento, l’orientamento, la pianificazione, il coordinamento e l’organizzazione comportamentale.

Tutoraggio specialistico

Studenti scuola primaria, secondaria e università con o senza certificazione.

Obiettivi: acquisizione, sostegno e consolidamento dei metodi di studio, delle conoscenze e delle competenze scolastiche; sostegno all’apprendimento a livello cognitivo, metacognitivo, emotivo-motivazionale. Orientamento e preparazione di test d’ingresso; sostegno alla motivazione; programmazione e preparazione esami; aiuto per la stesura della tesi; acquisizione, modifica e consolidamento di metodi e strategie di studio.

Percorso pedagogico per l’infanzia

Dai 3 ai 5 anni
Per bambini con o senza certificazione

Obiettivi: sviluppare strutture cognitive e competenze nel bambino in fase di apprendimento. Recuperare, stimolare e arricchire il repertorio individuale delle abilità mentali e comportamentali quali: le funzioni esecutive, l’inibizione, l’autoregolazione, le abilità visuo – spaziali, il problem solving, la memoria, l’attenzione, la cognizione numerica, la comunicazione, la comprensione, l’intelligenza emotiva, le competenze grosso e fino motorie, le autonomie personali.

Percorsi di potenziamento cognitivo adulti

Utile per disabilità intellettiva, decadimento cognitivo, Alzheimer
Incontri individuali o di gruppo

Obiettivi: arricchire, recuperare, sviluppare il repertorio individuale delle abilità cognitive quali: memoria, problem solving, attenzione, ragionamento logico, linguaggio.

Contatti

Per il primo appuntamento
Scrivimi per organizzare un colloquio telefonico e fissare un appuntamento di persona.

Collaborazioni

Centro Marghet

Studio professionale

Chiara Nigrone

Libera professionista

Cascina Mellano

Fattoria didattica

Scrivimi